lontra

Lontra (Lutra lutra)

Paolo Lanfossi, professore di Storia naturale al Liceo Virgilio, nel 1825 indicava questo magnifico mammifero carnivoro acquatico come tipico dell'ambiente lacustre prossimo alla città di Mantova e ne metteva lapidariamente in risalto l'abilità di cacciatore: Abita nei contorni del lago dove è fatale ai pesci (...) La carne di questo animale si mangia e la sua pelle serve a diversi usi di pelliceria. Sensibile agli inquinamenti e alle alterazioni ambientali, la specie ha subito una forte contrazione nel nostro paese ed è da tempo scomparsa dalle acque mantovane, pur se la ludria figurava ancora nelle memorie di gioventù dei vecchi pescatori mantovani e rivaltesi negli anni ottanta del Novecento, che la descrivevano come un predatore veloce e scaltro, perfettamente adattato all'ambiente palustre, tutt'altro che facile da catturare.