Cigno Reale

Cigno Reale (Cygnus olor)

Nel 1825 Paolo Lanfossi descrisse l'uccello come assolutamente infrequente sui laghi di Mantova, tanto da riferire dell'esistenza di due esemplari impagliati, il primo di proprietà di noti farmacisti mantovani, il secondo collocato proprio nelle teche del Liceo Virgilio, dove il professore insegnava. Queste le parole di Lanfossi sulla specie Anas: Rarissima; i sigg. speziali Foggia ne possiedono una stata presa nel lago già da molti anni, ed una pure ne esiste nel gabinetto di Storia Naturale di questo I. R. Liceo che credesi sia stata presa essa pure nel nostro lago. Il cigno reale del Virgilio, un imponente esemplare ancora ben conservato, dovette essere all'epoca motivo di sorpresa e suscitare meraviglia in quanti ne ammiravano la mole imponente e il candido piumaggio. Oggi, al contrario di allora, non sono rare le coppie di cigni nidificanti ai margini dei canneti nelle Valli del Mincio, mentre in generale è abbastanza consueta la loro presenza sulle sponde cittadine dei laghi.